Le informazioni su come prevenire l’infezione da Hiv sono ormai note da tempo, ma c’è ancora tanta confusione. Molti non se ne preoccupano affatto, credendo ancora che l’Hiv riguardi solo alcune persone (tossicodipendenti, omosessuali, prostitute), le loro scelte e i loro stili di vita. Altri ne sono terrorizzati in modo eccessivo e ingiustificato. In entrambi i casi la percezione del rischio è condizionata da stereotipi e pregiudizi diffusi e radicati che portano a rimuovere il problema o a ingigantirlo.

Innanzitutto è necessario sottolineare che l’Hiv è un virus a trasmissione sessuale e dunque riguarda chiunque abbia una vita sessuale attiva: l’Hiv può trasmettersi attraverso un rapporto sessuale, indipendentemente dal fatto che il rapporto avvenga tra persone dello stesso sesso o di sesso diverso, all’interno di una coppia stabile o di un rapporto occasionale. D’altra parte, è sufficiente rispettare poche e semplici regole per proteggersi dall’infezione.

L’infezione da HIV risente a tutt’oggi di ampie implicazioni sociali, psicologiche e culturali, che ne condizionano lo screening e la gestione terapeutica, limitando i diritti e lo stile di vita delle persone interessate direttamente o indirettamente dall’infezione. E’ essenziale che tali implicazioni, e in maniera particolare i pregiudizi e lo stigma immotivato, siano specificamente affrontate e combattute mediante interventi diversificati e con l’integrazione di strategie e strumenti in grado di agire in profondità nell’ambito del contesto socio-culturale della popolazione.

Grazie all’iniziativa “Youth Stop AIDS” del Lions Club Massafra – Mottola “Le Cripte” e con l’intervento di illustri relatori, affronteremo in modo semplice ed efficace il delicato argomento.

Vi aspettiamo il 9 Aprile ore 18.00 presso l’Auditorium del Liceo De Ruggieri di Massafra.