“Ecce Homo” di Cuor di Lions. Vocazione “100 per 100 solidarietà!”.Questo l’aforisma che meglio di ogni altro sintetizza le mani di fata di ogni singolo componente di un’associazione, Lions Club International di Ruvo (e non solo), che come un carro armato sta mettendo a segno senza sosta, praticamente, diversi obiettivi sensibili, perché salvare una vita umana non è affatto un affare da poco!

E questa volta, con l’organizzazione no profit dai grandi numeri operante su tutto il pianeta da più di un secolo, parliamo di cuore. Parliamo della quinta donazione che la generosità dei Lions e del Leo Club Ruvo di Puglia Talos concretizza per la città.    Dopo quattro apparecchiature salvavita installate negli anni scorsi all’interno di altrettanti istituti scolastici ruvesi, questo nuovo e prezioso dono va ad ingioiellare Piazza Matteotti di un Defibrillatore Automatico Esterno (DAE).

Venerdì 29 giugno scorso, alla presenza del Sindaco, Pasquale Chieco, dell’Assessora alla Cultura e al Turismo, Monica Filograno, della Presidente del Club, Tecla Sivo, del Leo Advisor, Vincenzo Testini, di una rappresentanza dei Lions, dei Leo e della cittadinanza, si è svolta, proprio in prossimità della allocazione del defibrillatore (tra Piazza Matteotti e Piazza Cavallotti) la cerimonia di donazione. Per l’occasione, Francesco Marinelli, in qualità di infermiere e di istruttore della società scientifica IRC (Italian Resuscitation Council), che dal 1994 si occupa di diffondere la cultura e l’organizzazione della rianimazione cardiopolmonare in Italia, ha spiegato sommariamente le cause di un arresto cardiaco improvviso e la tecnica della defibrillazione con l’apparecchio salvavita che però va utilizzato in condizioni di sicurezza (assicurandosi, cioè, che nessuno abbia contatto con la vittima al momento in cui il DAE analizza il ritmo ed eroga la scarica) e da personale che sia in grado di farlo funzionare, meglio se in possesso di attestato di BLS-D (Basic Life Support & Defibrillation).

“Questo è il frutto di una delle tante iniziative di raccolta fondi che i Lions ruvesi hanno effettuato durante questo anno sociale” – commenta l’Avv. Tecla Sivo, Presidente del Club – “con l’evento dello scorso ottobre che ha visto l’attore Emilio Solfrizzi protagonista di uno spettacolo teatrale davanti a circa 300 cittadini ruvesi che, con la loro generosità, hanno permesso l’acquisto di questa apparecchiatura sofisticata e all’avanguardia”.

“Sappiamo che anche altre associazioni si stanno muovendo per effettuare donazioni dello stesso tipo al nostro Comune e questo non può che rallegrarci, ma”, continua la Presidente dei LIONS, “è sempre una piccola soddisfazione arrivare per primi, silenziosamente e concludendo un percorso che ha già visto i nostri concittadini protagonisti generosi. Questo evento vuole anche testimoniare che quando si dona ai LIONS, si dona per attività concrete ed evidenti”.