È ancora viva l’emozione del bellissimo concerto “Acqua per la vita”, tenuto al Teatro Comunale di Nardò il 22 dicembre, dal noto gruppo musicale “Dario Pinelli Trio”, organizzato su impulso del LIONS CLUB Nardò e del suo officer Norberto Pellegrino, che, insieme con il team sanitario di Medici e Professionisti senza Vacanze, da più di dieci anni si reca nell’Hopital “La Croix” a Zinviè, nel Benin.

Il ricavato del concerto, al netto delle spese, è di Euro 1350. Soddisfazione per il risultato ottenuto, ha espresso la Presidente del Lions Club Nardò, Maria Rosaria Manieri rivolgendo un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito e, in particolare, a tutte le Associazioni che, con il LIONS CLUB Nardò, hanno condiviso e sostenuto l’iniziativa: il Caffè Letterario Neritonensis, il Rotary Club e l’Istituto di Cultura Salentina. Un grazie di cuore anche al Comune di Nardò che ha concesso il patrocinio della manifestazione e l’uso gratuito del Teatro Comunale, uno scrigno di fine ‘800.

La somma raccolta è destinata alla costruzione di un torrino d’acqua.

L’Hopital “La Croix” è stato fondato circa 35 anni fa a Zinviè dai Padri Camilliani; si trova nello Stato africano del Benin, antico Regno del Dahomey, e serve una popolazione circostante calcolata intorno alle 40 mila persone, sparse in villaggi e piccoli centri in un vasto territorio. Per diversi anni in esso ha operato un solo chirurgo bianco, francese.

Nel tempo si è creata una catena umana di gruppi sanitari stranieri che da varie parti del mondo, Italia, Francia, Canada, Brasile, ecc., e tra questi il team di Medici e professionisti senza vacanze composto prevalentemente da Lions, si sono alternati nell’arco dell’anno per soddisfare la locale richiesta di cure mediche e chirurgiche, di patologie specialistiche.

Questo piccolo ospedale beninese è così cresciuto lentamente e, con l’aiuto di tutti i cooperanti, oggi dispone di ben quattro sale operatorie, tre chirurghi ed una ginecologa, tutti locali e molto professionali, oltre ad alcuni reparti di Ginecologia e Pronto soccorso di recente costruzione.

In parallelo è cresciuta l’utenza dello stesso ospedale e l’unico serbatoio di acqua esistente, non è più sufficiente per soddisfare le aumentate necessità, tanto da costringere alla interruzione notturna dell’afflusso idrico per risparmiare l’acqua per l’uso diurno.

Il ricavato del service verrà consegnato dal Lion Norberto Pellegrino tramite l’Associazione Medici e Professionisti senza vacanze, di cui  è Vice Presidente, al Direttore dell’Hopital La Croix, Dott. Padre Mariùs.

Antonietta Orrico
Officer Comunicazione – Lions Club Nardò